niky

Regia presenta la sua prima collezione di mobili componibili: una proposta con un sorprendente potenziale di varianti dimensionali e stilistiche. Quasi un puzzle d’arredo dalle infinite soluzioni: Niky sa trasformarsi in innumerevoli combinazioni, una diversa dall’altra, ma tutte racchiuse in un catalogo che offre un semplice gioco di abbinamenti.[+]

niky

Una risposta concreta in un momento in cui gli acquisti si orientano su criteri più attenti alla funzionalità e all’accessibilità economica. Niky – grazie all’attento lavoro della designer Bruna Rapisarda che ne è l’artefice – trasforma, di fatto, il cliente nel vero designer del suo arredo. Grazie alla possibilità di spaziare tra molteplici gamme dimensionali – conveniente alternativa al su misura – si possono aggiungere elementi fino a ottenere il mix perfetto. Si parte da un modulo lavabo da cm 40-50 o 70 a cui accostare elementi da 30, 40, 50, 60 e 80 cm, (con ante o cassetti), su due profondità di 36 e 50 cm e su tre altezze da 42, 60 e 72 cm. Ma non è tutto: diverse le soluzioni lavabo (piani con vasche integrate in vetro, Livingtech o Vetroghiaccio, lavabi semi-incasso e da appoggio in resina o ceramica), i complementi coordinabili (dal mobile portalavatrice ai pensili, dalle colonne agli specchi, fino agli accessori, alle mensole e all’illuminazione appositamente rivisitata) e tutto un universo di proposte per l’organizzazione degli spazi interni, l’anima pratica del componibile. “Gli interni, infatti, - anch’essi ampiamente personalizzabili – rispondono in maniera intelligente alle diverse esigenze personali ed è per questo che, talvolta, si rivelano decisivi nella scelta”, spiega Bruna Rapisarda e continua “il contenimento e l’organizzazione degli spazi ci aiutano a risparmiare tempo e fatica regalandoci qualche istante in più di relax o, semplicemente, riducendo il disordine e lo stress che ne deriva”. Ecco perciò che i cassetti possono essere attrezzati con griglie interne – a configurazione variabile – per segmentare e circoscrivere le superfici d’appoggio. Ma possono essere ulteriormente organizzabili grazie a vaschette estraibili portaoggetti o con base preforata per riporre pennelli e matite da make-up. I cestelloni possono ospitare il sacco portabiancheria ed essere attrezzati con barre portasalviette interne. E poi, ancora, ecco altri accessori interni – da agganciare alle sponde laterali - con funzione portaphon, portaflaconi, portaoggetti, portaspazzole. Un componibile Regia mantiene dei plus inconfondibili che ne fanno una scelta di qualità. Qualche esempio? Gli interni delle scocche sono laccati come l’esterno; i ripiani sono in vetro; le guide di scorrimento di cassetti e cassettoni consentono una chiusura rallentata; le sponde laterali dei cassetti possono essere scelte anche in vetro; ante e cassetti sono apribili grazie al bordo superiore con taglio a 45° dalla accurata finitura; da questa collezione tutti i top in vetro retroverniciato con lavabi integrati possono essere chiesti nello stesso colore del mobile laccato (lucido oppure opaco), ovvero in tutti i colori della palette Regia (circa una trentina). Con Niky ecco un approccio dinamico all’arredo del bagno che, grazie a un catalogo ben strutturato, coinvolge rivenditore (con un nuovo software) e cliente finale nella messa a punto della soluzione più calibrata dando risposte immediate in termini di trasparenza di prezzo e fattibilità.

Domovari Regia s.r.l. - Codice fiscale: 09856140968 - P.I. 09856140968